Vaudoise Assicurazioni, utile record a 88,3 milioni

LOSANNA, 30 apr (AWP/ats) Il gruppo Vaudoise Assicurazioni ha realizzato nel 2007 un utile netto record di 88,3 milioni di franchi, quasi il doppio dell'esercizio precedente ha commentato con soddisfazione il Ceo Rolf Mehr durante la conferenza stampa di bilancio tenutasi oggi a Losanna.
Nel settore dell'assicurazione vita il volume dei premi si è attestato a 1,1 miliardi di franchi, contro gli 1,2 miliardi dell'anno precedente. La filiale ValorLife (FL) ha contribuito nella misura di 897,4 milioni di franchi, mentre il settore dell'assicurazione "non vita" ha generato un'eccedenza di 88,2 milioni di franchi, contro i 29 milioni dell'anno precedente. Questo netto miglioramento è dovuto in particolare all'assenza di gravi catastrofi naturali.
Per il terzo anno consecutivo e nonostante una forte concorrenza la Holding svizzera a realizzato il miglior risultato della sua storia.

Etichette:

mercoledì 30 aprile 2008
Inserito da: Cristiano, 12.19 | Link | 0 Commenti |

Scegliere la migliore RC AUTO

In base all’indagine svolta sulle polizze RC Auto considerando per un attimo i valori medi per ciascuna città, la più cara è Napoli la più economica Aosta. Ma nell’ambito della stessa città e per lo stesso profilo di assicurato, la variabilità è altissima.Tra le 10 migliori offerte si può notare una certa differenza di tariffe in termini percentuali: tra la prima e la decima per alcuni profili in diverse città c’è una differenza che ammonta a oltre il 60%.Se però si considerano tutte le compagnie, e non solamente le 10 migliori, allora sì che le differenze diventano davvero esorbitanti. In moltissime città, per quasi tutti i profili i premi massimi rilevati superano il doppio dei minimi. E in un qualche caso perfino il triplo.
Il servizio di numero verde 800905052 di Altroconsumo per ulteriori chiarimenti.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 11.53 | Link | 0 Commenti |

Liberalizzazioni? Secondo Giannini non si discute

Il presidente ISVAP Giancarlo Giannini: sulle liberalizzazioni non si discute, dopo che il presidente dell'ANIA Fabio Cerchiai che al prossimo governo intende chiedere la revisione di alcune decisioni del decreto Bersani.
Il bilancio dall'avvio delle riforme, soprattutto nel settore Rc auto, Giannini ammette che "se la chiave di giudizio è quella del ribasso dei prezzi, questo non è ancora maturato. Se invece si guarda alla qualità del servizio qualche frutto c'è stato". Con l'introduzione dell'indennizzo diretto i tempi di liquidazione dei sinistri è scesa da 63 a 55 giorni, e nello stesso tempo è sceso il costo, ma la Federconsumatori smentisce dicendo, sì che il tempo di indennizzo e calato, ma sono aumentate le tariffe e le truffe ai danni delle compagnie che sono andate a riperquotersi sugli assicurati, questo perchè non esistono organi di controllo che facciano bene il loro lavoro e in certi casi sono le agenzie stesse a guadagnarci organizzando falsi sinistri e dividendosi la torta con i proprietari dei mezzi coinvolti nella truffa.

Etichette:

martedì 29 aprile 2008
Inserito da: Cristiano, 14.23 | Link | 0 Commenti |

Auto e assicurazioni clonate

Brillante operazione della Polizia di Frontiera che ha sgominato un'associazione criminale radicata su Roma e provincia. Le indagini sono coordinate dal pm Margherita Pinto.
Rubavano le auto e le rivendevano all’estero. Ma, soprattutto, acquistavano rottami in Germani,a rubavano la stessa auto in Italia, montavano il telaio dell’una sull’altra e ne creavano una completamente nuova, con documenti e targhe importati dalla Germania stessa e poi nazionalizzati in Italia. Inoltre, e questo a conferma della genialità dell’organizzazione, clonavano addirittura le auto che rubavano e rimontavano con quelle incidentate, creandone, due, tre o quattro identiche: stesso telaio, stesso intestatario, stesso colore, stesso modello, stessa targa. In tutta questa operazione, rientravano quindi anche le truffe alle Assicurazioni e falsi incidenti stradali. Il gioco con le auto, tutte di grossa cilindrata, fruttava circa 80/100 mila euro a vettura, a fronte di poche migliaia di euro spese. Tra i denunciati, inoltre, di Roma e provincia, Latina e provincia, Frosinone, Messina, Brescia Pescara e Viterbo, anche avvocati, commercianti di auto e delegati sul territorio di agenzie assicurative.

Etichette:

lunedì 28 aprile 2008
Inserito da: Cristiano, 12.27 | Link | 0 Commenti |

Ferrara: scoperti falsi certificati assicurativi

I carabinieri hanno scoperto in viale Australia a Nazioni in provincia di Ferrara un gruppo di sette extracomunitari che sono stati arrestati, ritenuti responsabili di concorso finalizzato alla ricettazione, uso di atti falsi e falsità materiale commessa da privati.I sette stranieri in un alloggio avevano allestito una stamperia, ma i militari dell'arma allertati da una chiamata per schiamazzi dovuti ad un litigio hanno proceduto alla perquisizione del locale rinvenendo, 2 certificati contraffatti relativi ad assicurazioni rc auto, 1 macchina da scrivere, 1 stampante multifunzione e relative cartucce, quest’ultimi utilizzati per alterare le polizze assicurative 1 assegno bancario il cui smarrimento era stato denunciato nel 2004 a S. Arcangelo di Romagna (Rn), 20 certificati assicurativi in bianco, 13 certificati assicurativi falsificati, 8 certificati di idoneità tecnica per ciclomotori alterati, 7 certificati di idoneità tecnica per ciclomotori in bianco; 1 certificato di proprietà, risultato oggetto di smarrimento, 3 carte di circolazione, di cui 2 risultati oggetto di smarrimento denunciati nel luglio 2001.
Il comandante dei carabinieri di Nazioni, dove è avvenuto il sequestro, riferisce che non è l'unico episodio nell'arco degli ultimi anni ma è un fenomeno in crescita.

Etichette:

domenica 27 aprile 2008
Inserito da: Cristiano, 20.01 | Link | 0 Commenti |

Malus: come pagare il riscatto

Dopo aver accertato con la formula la convenienza economica del riscatto l'assicurato, o per suo conto l'agente assicurativo, deve rivolgersi alla Stanza di compensazione presso la Consap (Concessionaria servizi assicurativi pubblici) per conoscere l'importo pagato per il sinistro. Occorrerà comunicare tutti i dati relativi all'incidente e vi verrà comunicato via raccomandata l'importo da rimborsare e il conto corrente dove fare il bonifico. Una volta che questo sarà stato versato, la Consap rilascerà un'attestazione con la quale l'assicurato potrà chiedere che la polizza venga riclassificata.

Etichette: ,


Inserito da: Cristiano, 18.53 | Link | 0 Commenti |

La misteriosa formula del riscatto

Abbiamo già parlato in precedenza di cos'è il riscatto del malus nel RC Auto, ora cercheremo di approfondire come si calcola e come capire se conviene.
Ecco la formula:

R = PN/CK x {[CK + Y + CK + (Y-1)... + CK] - (F x C1)}

Facciamo un esempio: Il signor Martino ha causato nel maggio del 2007 un incidente, trovandosi nella classe di merito 11. A causa dell'incidente, passerebbe nella classe 13. Attualmente paga 800 euro. Applicando la formula, avremmo PN (premio annuale pagato al momento dall'assicurato)= 800 euro; il coefficiente di premio CK per la classe di merito 11 = 0,88; il coefficiente per la nuova classe di merito 13 CK+Y = 1; il coefficiente CK+(Y-1) per la classe di merito 12 = 0,94; F (il numero di classi di merito in più che si ottengono) = 3; C1 (il coefficiente di premio della classe di merito 1) = 0,37. Quindi il risultato è un esborso di 1.554,54 euro. Riscattando il sinistro ne pagherebbe solo 1.200, risparmiando quindi 354,54 euro. Se invece il sinistro da riscattare avesse un valore di 1.600 euro, il riscatto non sarebbe conveniente.

Quindi il riscatto conviene nel momento in cui la formula dà un risultato che è superiore all'importo pagato dall'assicurazione a causa dell’incidente. In caso contrario, meglio lasciar perdere.


Inserito da: Cristiano, 18.11 | Link | 0 Commenti |

Cos'è il riscatto del malus?

Solitamente quando si provoca un incidente il premio del RC Auto aumenta in quanto si entra in una classe di merito superiore. Dal punto di vista economico non sempre è conveniente per l'assicurato pagare premi maggiorati. Forse non tutti lo sanno ma è possibile pagare il riscatto alla vostra compagnia assicurativa...cosa vuol dire? Al momento del rinnovo del contratto l'automobilista rimborsa alla compagnia quanto questa ha pagato per l'incidente, evitando così di peggiorare la propria classe di merito. Per l'assicurazione è come se il cliente non avesse procurato alcun sinistro e quindi viene inserito in una classe inferiore, risparmiando qualcosa sul premio. Oltretutto l'Isvap, l'istituto che vigila sulle assicurazioni, ha stabilito che la possibilità di esercitare il riscatto esiste anche se alla scadenza della polizza l'assicurato ha deciso di disdirla. Ha infatti il diritto di presentarsi alla nuova assicurazione con un attestato di rischio migliore. Per capire quando conviene il riscatto bisogna mettersi a tavolino con una calcolatrice e cercare di applicare una formula un po' complicata che tratteremo più approfonditamente nel prossimo articolo.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 17.17 | Link | 0 Commenti |

Quanto sono aumentate le polizze RC Auto?

Secondo l’Istat, negli ultimi dieci anni le tariffe Rc auto sono lievitate del 142,5%. Il presidente dell’Ania Fabio Cerchiai, all’indomani della vittoria elettorale di Silvio Berlusconi, chiede al nuovo governo di rivedere alcune norme e in particolare il famoso decreto Bersani sulle liberalizzazioni. Quest'ultimo, infatti, per cercare di abbattere le tariffe ha introdotto l’eliminazione dell’esclusiva per gli agenti, la durata annuale dei contratti, la portabilità della classe di rischio, il rimborso diretto dei danni da parte della propria compagnia. E invece, attraverso un’applicazione distorta delle nuove norme, pare sia successo l’esatto contrario. Secondo le denunce dei consumatori gli aumenti quest’anno raggiungono il 30%. Secondo l’Isvap, lo scorso anno le tariffe sono salite in media del 2,7% per un guidatore 40enne, del 3,7% per un 18enne neopatentato, del 7,5% per il 18enne con un motorino. Queste sono le cifre. Non sappiamo chi ha ragione, tra i consumatori e gli assicuratori ma naturalmente l’Ania smentisce. È la dura legge delle lobby, che vale dappertutto. Vedremo cosa farà il nuovo governo e speriamo non faccia come Sarkozy, che si è fermato di fronte alle proteste dei taxisti parigini.

Etichette: ,


Inserito da: Cristiano, 16.37 | Link | 0 Commenti |

Indennizzo diretto e i costi lievitano


E' trascorso poco più di un anno dall'entrata in vigore della più importante novità introdotta dal nuovo Codice delle Assicurazioni Private e l'entusiasmo intorno a quella che da più parti veniva prospettata come la panacea di tutti i mali della RCA sembra già essere scemato.
Le paventate riforme invocate dall'ANIA si specchiano nella difficile battaglia che l'ADUAS, a partire dal 2005, ha portato avanti, condividendo con i cittadini e con gli esperti del settore una corretta informazione sulle conseguenze pratiche dell'indennizzo diretto.
L'ANIA si affretta a prendere le distanze dalle scelte legislative dell'allora Ministro Bersani, chiedendo con vigore di "rivedere i capitoli concernenti la RC Auto, l'indennizzo diretto e l'abolizione dell'agente monomandatario".L'associazione di categoria evidenzia, infatti, il lievitare dei costi in tema di polizze assicurative a danno dei consumatori.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 01.06 | Link | 0 Commenti |

l'automobilista paga la guerra fra Assicurazioni.


L'associazione che rappresenta le Assicurazioni (Ania) e le associazioni dei consumatori si scornano. Motivo del contendere, i rincari Rca. In ogni caso, a farne le spese è l'automobilista, in balìa di cifre discordanti che lo stordiscono a più non posso. Il costo delle polizze in Italia continua a essere eccessivo, mentre dovrebbe calare del 15%, considerando i benefici effetti della patente a punti e i vantaggi economici per le stesse Compagnie derivanti dall'indennizzo diretto.
Naturalmente le compagnie assicuratrici smentiscono, dichiarando che il costo delle polizze rc auto è diminuito del 2,7% rispetto all'anno precedente e che vi è stato un massiccio spostamento della distribuzione degli assicurati verso le classi di merito piu basse e si è fortemente intensificato il fenomeno degli sconti che non vengono conteggiati nelle tariffe pubbliche.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 00.16 | Link | 0 Commenti |

Ad Alba autovetture senza polizza RC Auto


Stà dilagando il fenomeno delle auto che circolano senza regolare polizza RC Auto. Il fatto è stato riscontrato dalle pattuglie dei carabinieri di Alba, in Piemonte, che a seguito di controlli specifici hanno posto a sequestro amministrativo ben 12 autovetture. Le ragioni, spiegano dal comando, vanno ricercate, probabilmente, nella minore disponibilità economica da parte delle fasce meno abbienti e dei costi sempre più sostenuti per contrarre un’assicurazione auto. Degli automobilisti contravvenzionati infatti, 4 erano cittadini extracomunitari regolari che avevano omesso di stipulare la prescritta polizza. Già nel mese di febbraio un’operazione analoga aveva consentito ai Carabinieri di Alba di individuare e sequestrare altri 6 veicoli privi di assicurazione e denunciare alla Procura della Repubblica 4 automobilisti per il reato di uso di atto falso in quanto circolavano con la polizza assicurativa contraffatta. La norma, entrata in vigore nel 1969, prevede che gli autoveicoli siano muniti per poter circolare della polizza assicurativa che, in caso del coinvolgimento in sinistri stradali dei conducenti di veicoli assicurati, li tutela dando loro la possibilità del risarcimento dei danni senza dover agire per vie legali. Per questo motivo è importante porre un freno ad un fenomeno in crescita da cui possono derivare rischi per gli utenti della strada coinvolti in sinistri stradali ad opera o con veicoli senza assicurazione.

Etichette:

sabato 26 aprile 2008
Inserito da: Cristiano, 00.24 | Link | 0 Commenti |

I tagliandi RC Auto contraffatti dilagano


I Tagliandi delle assicurazioni falsi o contraffatti aumentano esponenzialmente. Gli ultimi fermati e scoperti ad utilizzare un contrassegno fuori regola sono stati due romeni fermati l’altra sera da una pattuglia dei carabinieri di Riese in provincia di Caltanissetta. Una Bmw di grossa cilindrata che viaggiava a velocità particolarmente sostenuta in pieno centro a Riese. I militari perquisendo l'interno dell'auto hanno scorto il tagliando contraffatto: cambiate la data e la cifra.

I carabinieri hanno fatto sapere che questo non sarebbe che l’ultimo di una lunga serie di episodi analoghi.

Etichette:

venerdì 25 aprile 2008
Inserito da: Cristiano, 23.10 | Link | 0 Commenti |

Liberalizzazioni: Ania contro Sna


Il presidente dello SNA (Sindacato nazionale agenti di assicurazione) Tristano Ghironi consapevole di poter contare sull'appoggio delle associazioni dei consumatori dichiara di apprendere "con stupore e netta contrarietà" le dichiarazioni del presidente Ania sulla richiesta al nuovo governo di rivedere i provvedimenti di liberalizzazione nelle assicurazioni, soprattutto per la parte disciplinante il divieto delle clausole di esclusiva nei contratti agenziali, le associazioni dei consumatori che già si sono attivate per impedire che leggi dello Stato vengano stravolte vogliono scongiurare sciagurate revisioni adottate soltanto per soddisfare interessi corporativi, senza tener in conto di quelli che sono i dettami dell'Europa comunitaria.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 00.08 | Link | 0 Commenti |

Rc Auto: nessuna diminuzione


Anche quest'anno le tariffe delle RC auto non caleranno, questo e quello che contestano Adusbef e Federconsumatori all'Ania che ha diffuso una stastistica sul calo dei prezzi del 1% per l'anno 2007, le società dei consumatori invece sostengono che questo dato non e veritiero anzi gli automobilisti già tartassati l'anno scorso subiranno ulteriori rincari da parte delle compagnie assicuratrici.

Adusbef e Federconsumatori aggiungono che ci sono stati in media aumenti del 5,4% e i consumatori chiedono fatti concreti, ossia una diminuzione delle polizze del 10 per cento, perché stufi di pagare l’ennesimo salasso, oltre a questo chiedono che l’Istat cominci a fotografare il peso reale della Rc auto, che non può essere sottostimato e pari all’1 per cento del paniere, quando le famiglie obbligate a contrarre spendono per l’assicurazione dal 5 al 10 per cento del loro reddito.
giovedì 24 aprile 2008
Inserito da: Cristiano, 23.26 | Link | 0 Commenti |

RC AUTO: sul web si risparmia


Confrontando più preventivi e facendo shopping sul web si possono risparmiare anche 50/100 € a parità di garanzie.Sul mercato operano circa 90 imprese assicuratrici e le differenze di premio del tra una compagnie e l'altra sono rilevanti può consentire un risparmio fino a 100 €. Il costo della stessa polizza, infatti, può variare anche dell'80%, a tal uopo, anche rivolgendosi a MC ( movimento consumatori ) con tutti i dati necessari, è possibile avere informazioni sulla polizza più conveniente. Attenzione non solo al costo della polizza, ma anche alle garanzie offerte ed alle clausole di esclusione o rivalsa per verificare le eventuali garanzie non contemplate, quali sinistro con patente scaduta, auto non revisionata, tasso alcolico, neopatentati.

Etichette: ,


Inserito da: Cristiano, 00.41 | Link | 0 Commenti |

RC AUTO CHILOMETRICHE E GIORNALIERE


Questo tipo di polizze sono rivolte a quegli utenti che usano l'auto in modo moderato. Giornaliere una parte del premio è calcolata in base ai giorni effettivi in cui si usa l’automobile. Nel confronto effettuato da Altroconsumo emerge che entrambe le tipologie hanno un denominatore comune: la formula e sempre la stessa, cioè la bonus/malus e prevedono un premio che assicura per tutta la durata della polizza, mentre l'altra parte di premio è invece calcolata sul reale utilizzo della vettura.

In sintesi una parte del premio annuo e fissa, mentre l'altra viene calcolata in base all'utilizzo dell'auto.

Etichette: ,

mercoledì 23 aprile 2008
Inserito da: Cristiano, 19.37 | Link | 0 Commenti |

INCIDENTE DEL TRAFFICO CON RISARCIMENTO DIRETTO


La nuova procedura si applica in caso di collisione che ha coinvolto soltanto due veicoli identificati, assicurati ed immatricolati in Italia (autovetture, autocarri, motocicli ecc.)

Non esistono limitazioni per i danni ai veicoli ed alle cose trasportate mentre in caso di danni fisici ai conducenti deve trattarsi di lesioni personali con invalidità permanente non superiore al 9%. La procedura si applica anche se le persone trasportate hanno subito lesioni gravi per le quali hanno diritto ad essere risarcite dalla Compagnia di assicurazione del veicolo sul quale stavano viaggiando a prescindere dalle responsabilità del sinistro.

Al di fuori dei casi sopra riportati, il danneggiato dovrà fare richiesta di risarcimento alla Compagnia di assicurazione del veicolo responsabile del sinistro.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 02.50 | Link | 0 Commenti |

Quanto pesa l' RC Auto sul bilancio delle famiglie?


Nel 2008 l' ACI ha evidenziato come gli automobilisti italiani paghino ogni anno oltre 40 miliardi di Euro per l'automobile.Il bollo e sopratutto le assicurazioni auto rappresentano la terza voce di spesa per le famiglie italiane, dice il Presidente dell'Automobile Club d'Italia Enrico Gelpi, un cambiamento essenziale dovrebbe riguardare l' RC Auto che premi di più gli automobilisti virtuosi e personalizzi al massimo le polizze, per generare così una piu forte concorrenza tra le compagnie assicuratrici ed ottenere una calmierazione pei prezzi, ormai non più sostenibili dalla maggior parte delle famiglie.

Per questo motivo l'ACI a inviato un manifesto ai candidati premier con la speranza che trovino facile accoglimento.

Etichette:

martedì 22 aprile 2008
Inserito da: Cristiano, 18.53 | Link | 0 Commenti |

Trasformare la 'tassa di possesso' in 'tassa di circolazione'


Cosa che, oggi, è facilmente praticabile grazie all'impiego delle moderne tecnologie satellitari". Sulla stessa lunghezza d'onda l'Unrae secondo cui bisogna cambiare, "quanto meno l'attuale fisionomia". "L'Unrae - spiega Gianni Filipponi, segretario generale dell'associazione che raduna le case estere operanti in Italia - da sempre sostiene che, sia la tassazione sia l'assicurazione auto, debbano uscire dal concetto della tassa di proprietà, ovvero della tassa fissa indipendente dall'uso che se ne fa. Si deve andare invece in una direzione di 'pay per use', ovvero secondo i chilometri percorsi, che poi si abbina molto bene con il concetto di pagare secondo le emissioni prodotte dal veicolo, un percorso peraltro già intrapreso da diversi Paesi europei". "Anche alcune assicurazioni auto - continua Filipponi - hanno già in portafoglio prodotti che rispecchiano questo concetto del pagare secondo uso. Insomma, non mancano le forme realistiche per alleggerire il tributo del bollo". "Eliminare questa tassa, che tra l'altro ha una esazione complicata, è sicuramente opportuno - nota Gian Primo Quagliano, direttore del Centro Studi Promotor - In caso di rimodulazione, bisogna vagliare bene la proposta, per accertarsi che quello che sparisce da una parte non ricompaia poi dall'altra sotto un altra forma.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 12.49 | Link | 0 Commenti |

L'importanza del preventivo


Una recente indagine svolta sulle polizze Rc Auto registra notevoli differenze tra le varie compagnie nelle varie città, la più cara è Napoli la più economica Aosta. Ma nell’ambito della stessa città e per lo stesso profilo di assicurato, la variabilità è altissima.Tra le 10 migliori offerte si può notare una certa differenza di tariffe in termini percentuali: tra la prima e la decima per alcuni profili in diverse città c’è una differenza che ammonta a oltre il 60%. Se però si considerano tutte le compagnie, e non solamente le 10 migliori, allora sì che le differenze diventano davvero esorbitanti. In moltissime città, per quasi tutti i profili i premi massimi rilevati superano il doppio dei minimi. E in un qualche caso perfino il triplo. Il caso più eclatante in termini assoluti riguarda Napoli, dove un 36enne che guida una Bravo e non causa incidenti da 4 anni può trovarsi a pagare nella migliore delle ipotesi un premio di 800 euro e nella peggiore, scegliendo cioè la compagnia più cara, la bellezza di 2.152 euro, con una differenza pari a 1.352 euro.


Scopri come risparmiare con Rc Auto on-line.

Etichette: ,


Inserito da: Cristiano, 00.27 | Link | 0 Commenti |

Polizza personalizzata per ogni assicurato

Esiste sul mercato italiano un nuovo tipo di assicurazione auto che consentirà di stabilire il premio dell’assicurazione auto a seconda dell’utilizzo.La nuova polizza si chiama "pay per use" ed è composto da un sistema di rilevazione della percorrenza che permette di calcolare una tariffa personalizzata per ogni assicurato. L’innovativo sistema si basa su informazioni fondamentali cioè dove l’auto sta in circolando e in quale giorno;tali informazioni sono inviate direttamente sul GPS ed elaborate dal terminale. Axa ha stabilito un accordo con la società DS Ingegneria, che fornirà sistema GPS alle vetture che ne fossero sfornite a costi vantaggiosi, che potranno essere acquistati nell’agenzia stessa durante l’attivazione del contratto assicurativo.



Etichette:

domenica 6 aprile 2008
Inserito da: elikim, 15.13 | Link | 0 Commenti |

Novara, denunce per falsi attestati di rischio

Sono 91 le persone denunciate dai carabinieri di Novara facenti parte di una truffa che attribuiva falsi attestati di rischio per ottenere contratti di assicurazione per auto scontati. Il raggiro permetteva ai clienti di risparmiare ed agli agenti assicurativi di incassare una tangente; i truffatori sono 14 titolari e agenti di varie compagnie nonché 77 sono proprietari di autoveicoli quasi tutti residenti in provincia di Napoli. Le accuse sono di di contraffazione di documentazione assicurativa e truffa ai danni di una società assicuratrice. Al centro della vicenda il titolare di un' agenzia assicurativa di Novara, insieme ad agenti assicurativi e broker producevano alla compagnia assicuratrice attestati di rischio falsi attribuendo al cliente una classe di merito bassa anziché quella realmente posseduta.

Etichette:

martedì 1 aprile 2008
Inserito da: elikim, 11.02 | Link | 0 Commenti |