Risorse per Assicurazioni auto

Pagina dedicata a Risorse consigliate per assicurazioni auto, rc auto.

Se vuoi comparire in questa pagina contattaci.

Etichette:

lunedì 30 giugno 2008
Inserito da: simonetta, 14.52 | Link | 0 Commenti |

Nuovo amministratore delegato per Cattolica assicurazioni

Nell'ultimo Consiglio di Amministrazione di Cattolica Assicurazioni svoltosi a Verona ieri pomeriggio, Paolo Bedoni il presidente della compagnia, ha nominato Giovan Battista Mazzucchelli a nuovo Amministratore Delegato, dopo le dimissioni di Felice Martinelli che possedeva la carica da consigliere non indipendente e non esecutivo come Direttore Generale. Nel contempo, un comunicato informa che , l'attuale Vicedirettore Generale, Marco Cardinaletti, e' stato nominato Condirettore Generale.



Al professor Felice Martinelli il Consiglio di Amministrazione ha voluto esprimere i piu' sentiti ringraziamenti per la collaborazione efficacemente prestata alla compagnia nel lungo rapporto di lavoro.

Etichette:

domenica 29 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 13.09 | Link | 0 Commenti |

Guide gratuite alle assicurazioni

Se desiderate mantenervi informati sui nuovi tipi di polizze assicurative, sulle assicurazioni del ramo vita ed assicurazioni rc auto online, consultate le guide tematiche dedicate che vi vengono offerte gratuitamente dal portale Assicurazioni Auto Online.

Tramite le guide potrete effettuare delle ricerche per trovare le migliori polizze, ai prezzi più concorrenziali, quali servizi offrono e che coperture danno.

Di seguito elenchiamo le principali.

Assicurazione auto online

Assicurazione vita

Canali di distribuzione

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 00.02 | Link | 0 Commenti |

Carradori succede Albertazzi alla guida del gruppo Coface

Riccardo Carradori succede come amministratore delegato e direttore generale a Lionello Albertazzi. Carradori era già presidente e consigliere di Coface Factoring Italia S.p.A, compagnia di assicurazione che opera da più di 20anni nel settore dei Crediti Commerciali, Cauzioni e C.A.R. dei rating d’impresa.

Lo ha annunciato ieri dopo il passaggio di Lionello Albertazzi alla funzione di Country Manager di Coface S.p.a, data la grande esperienza maturata nel settore assicurativo alla guida della compagnia.

Coface è una compagnia che sostiene i propri Clienti con soluzioni a 360° (protezione, finanza e servizi) per la Gestione integrata e qualificata dei Crediti.

Coface Italia è la terza piattaforma per importanza a livello mondiale per il Gruppo Coface. Coface Assicurazioni S.p.A. è il Centro di Eccellenza Cauzioni per Coface nel mondo, il leader assoluto nel mercato italiano delle cauzioni ed il secondo attore nel mercato italiano dell'assicurazione del credito.

Etichette:

venerdì 27 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 19.15 | Link | 0 Commenti |

Assicurazioni: fusione "Aurora" "Unipol"

Unipol Gruppo Finanziario ieri ha approvato le linee guida per il riassetto del polo assicurativo, durante il consiglio amministrativo per il piano di riorganizzazione del Gruppo, esso prevede che: Aurora Assicurazioni e Unipol Assicurazioni si fondano in un'unica grande compagnia assicurativa; lo scorporo della compagnia operante nel ramo d'azienda di Unipol Gruppo Finanziario, che si occupa di gestire i servizi dedicati al polo assicurativo, formeranno tale business in una società unica. Queste operazioni permetteranno di velocizzare il processo di razionalizzazione previsto nel piano 2006-2009, rappresentando la naturale e coerente evoluzione delle operazioni societarie che hanno interessato il Gruppo nel corso del 2007. La compagnia di assicurazioni che ne scaturirà (Aurora+Unipol) manterrà invariata la capacità commerciale e gli attuali marchi, cioè "Unipol" e "Aurora". L'integrazione tra Aurora Assicurazioni e Unipol Assicurazioni, farà sì, che il gruppo diventi il terzo operatore assicurativo nel multiramo italiano.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 18.36 | Link | 0 Commenti |

CALANO I SINISTRI, CALANO I RISARCIMENTI....MA LE POLIZZE...

Ogni anno puntualmente interviene il Decreto che stabilisce l'importo dei risarcimenti per le lesioni valutate di "lieve entità"..... quindi fino al 9% di I.P. (anche rottura di un femore per intenderci, non certo di lieve entità....)
Euro 720,95 per quanto riguarda il l'importo relativo al valore del primo punto di invalidità.
Euro 42,06 per quanto riguarda l'importo relativo ad ogni giorno di inabilità assoluta.
Attenzione quindi in caso di incidente stradale , di risarcimento danni , valutare o meglio far valutare bene il proprio danno materiale del veicolo e fisico secondo i nuovi parametri.

“Aggiornamento annuale degli importi per il risarcimento dei danni alla persona di lieve entita’, derivanti da sinistri conseguenti alla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti” che sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, pare a metà luglio.

Etichette: ,


Inserito da: Alessandro Cesaro, 08.59 | Link | 0 Commenti |

Assicurazioni: disdetta polizza infortuni

La disdetta della polizza infortuni è possibile, ma può variare da compagnia a compagnia, ad es: dopo che sia successo un incidente, ed entro i 60 giorni postumi al pagamento o al rifiuto del pagamento dell'indennizzo dovuto.

Nelle condizioni particolari del contratto di polizza sono previste e potrà prenderne visione leggendole con calma ed attenzione, avendo cura di controllare che le clausule contrattuali della polizza siano riferite esattamente al contratto da voi stipulato.

Nel caso in cui non si sia provveduto al pagamento del premio assciurativo alla scadenza concordata e siano passati più di 6 mesi dalla data di scadenza senza che l'impresa abbia esercitato il diritto all'incasso del premio, potrebbe dare per scontato l'annullamento del contratto da parte dell'emittente.

In tutti gli altri casi, bisognerà effettuare il pagamento del premio fino alla data di scadenza come concordato, e tenere a mente che 6 mesi prima della scadenza stessa, di spedire la recessione tramite raccomandata a.r. alla compagnia assicuratrice.

Etichette:

giovedì 26 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 00.33 | Link | 0 Commenti |

Assicurazioni: ottima crescita per l'anno 2007

Sul pianeta l'anno scorso le compagnie assicuratrici hanno raccolto premi per oltre 4000 miliardi di dollari. Per essere esatti, 4061 miliardi, con una crescita del 3,3% .

Per quel che riguarda le assicurazioni vita la crescita e stata ancor maggiore, con un +5,4% a 2393 miliardi, secondo lo studio Sigma pubblicato oggi da Swiss Re, con la migliore crescita negli ultimi 10 anni grazie alla dinamica dei mercati emergenti (+13,1%).

Il ramo non vita ha registrato un aumento dello 0,7% a 1668 miliardi di dollari. Risulta un incremento dello 10,3% per i paesi emergenti , per gli USA una flessione dell'1,3%.

Gli Stati Uniti sono il mercato principale per le compagnie con un incasso premi di 578 milioni di dollari (+5,5%) nel ramo vita e 651 milioni nelle altre attività, per complessivi 1230 miliardi (+1,8%).

Seguono la Gran Bretagna (464 miliardi in totale, +15,3%) e il Giappone (425, -3,2%). Secondo Swiss Re, nel 2008 la crescita è destinata a calare sulla scia dei ribassi sui mercati finanziari degli ultimi tempi.

Etichette:

mercoledì 25 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 23.45 | Link | 0 Commenti |

In quanti allacciano le cinture posteriori?

Una statistica dell'anno scorso ci dice che 9 automobilisti su 10 usano le cinture di sicurezza quando si mettono in marcia con le loro auto, anche perché le dotazioni di sicurezza dei nuovi modelli di autovetture dispongono di cicalini per chi dimentica di allacciarle, dall'altra il 14%, le allaccia raramente quando viaggia sui sedili posteriori. L'11% dice non conoscere nemmeno la norma, "il decreto legislativo n. 150 del 13 marzo 2006" che ci obbliga all'uso delle stesse.
Le statistiche della Polizia di Stato confermano: in Italia dal primo dell'anno ad oggi sono stati comminati la bellezza di 44 mila verbali per il mancato uso delle cinture di sicurezza. E le conseguenze sono gravi: secondo il Centro studi della Direct Line assicurazioni, non allacciarle determina un aumento del tasso di mortalità per sinistro di 3,5 volte nel ciclo urbano e 5 volte in quello extraurbano.
Tanta gente, dimentica che, se non saldamente "ancorati" al sedile, in caso di urto i passeggeri posteriori possono uccidere quelli seduti nella parte anteriore del veicolo. Per fare un esempio concreto, nell'ipotesi di urto a 40 km/h un bambino di 16 kg viene proiettato in avanti raggiungendo un peso di circa 1000 kg.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 00.01 | Link | 0 Commenti |

I paesi dove è, o non è necessaria la carta verde

La carta verde non è necessaria in: Andorra, Austria, Belgio, Danimarca, Cipro, Croazia, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Islanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria.

È invece indispensabile in: Albania, Bielorussia, Bulgaria, Bosnia Erzegovina, Iran, Israele, Macedonia, Marocco, Moldavia, Romania, Serbia e Montenegro, Tunisia, Turchia, Ucraina.La scadenza del documento è la stessa della polizza Rc auto cui è legato.

Questo documento deve accompagnare l'auto nei paesi citati, ho l'assicurazione non risponderà in caso di sinistro. Può essere rilasciata sia dall'agente emittente della polizza, che da un ufficio di assistenza turistica. Molte compagnie assicuratrici la rilasciano in automatico e gratuito.

Etichette:

lunedì 23 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 21.32 | Link | 0 Commenti |

Il 30% dei sinistri sono causati da alcool e drogha

L'alcool e la droga sembrano le principali cause di sinistri stradali con morti. Durante la riunione organizzata da Allianz, Assicurazioni Generali e Sasa, in sinergia con la Fondazione Ania e smANIAdisicurezza, ultimo progetto lanciato dalla Fondazione sulla sicurezza stradale. Secondo i calcoli dell`Istituto di sanità, i sinistri provocati da guidatori in uno stato psicofisico alterato sono superiori al 30% del totale dei sinistri che avvengono in Italia. Dal 27 maggio, giorno in cui è entrato in vigore il decreto legge che prevede la confisca del veicolo in caso di guida in stato d`ebbrezza con tasso alcolemico oltre 1,5 mg/ml, le forze dell`ordine hanno sequestrato 284 veicoli. La problematica riguardante la mortalità stradale interessa proprio le fasce più giovani, perchè sono proprio loro i conducenti che si mettono al volante in condizioni psicofisiche non idonee alla guida. Sono, infatti, 1.985 i morti per incidente stradale con età compresa tra 18 e 34 anni, corrispondenti al 35% dei morti complessivi. Tra 25 e 29 anni si registrano i valori piú alti, con 587 morti (10,4% rispetto al dato nazionale) e 41.208 feriti (12,4%). Sandro Salvati, presidente della Fondazione Ania, ha detto che è come se ogni dieci anni sparisse un`intera città italiana grande come Pordenone o Cuneo. Difronte a questi valori, abbiamo il dovere di batterci, per ridurre drasticamente gli incidenti.

Etichette:

domenica 22 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 17.28 | Link | 0 Commenti |

LE POLIZZE R.C.A NON SONO AUMENTATE....

Riflettiamo, ormai è diventata una moda parlare di RCAuto….e sinceramente stiamo facendo una grandissima pubblicità a tutte le Compagnie Assicurative…che ringraziano….!

Concordo pienamente che la conoscenza diffusa porta crescita personale ed anche capacità di scelta e di pensare con la propria testa!

Ma secondo VOI negli ultimi 10 anni,dal 1998 al 2008 è aumentato di più il costo dell’RCAuto…oppure il costo del Pane, della Benzina, della Verdura….???

Ebbene SI, vi confermo che in valore assoluto è aumentato molto di più il costo dei prodotti appena menzionati, rispetto al costo dell’ Assicurazione Auto.

Dati alla mano e trasformando dal 2001 la Lira in Euro, ciò detto traspare ancora di più!

Etichette:


Inserito da: Alessandro Cesaro, 11.13 | Link | 0 Commenti |

LA PENSIONE TRA SOGNI E REALTA'

E' con grande onore che inserisco una chiara spiegazione sul futuro inviatami da Monica. (grande e grazie per il tuo contributo)
Alessandro Cesaro

Malgrado il fatto che i pensionati italiani stanno relativamente meno bene delle loro controparti nel Nord Europa e nei Paesi anglosassoni, molti comunque si affidano quasi esclusivamente allo Stato per garantirsi un reddito per la pensione e attribuiscono scarsa responsabilità all’ individuo o al datore di lavoro.Il forte attaccamento a un sistema previdenziale statale contribuisce a spiegare perché pensionati e lavoratori in Italia tendano a pianificare personalmente la pensione relativamente poco, e ad essere poco informati sulle future prestazioni pensionistiche.

L’ invecchiamento della popolazione è particolarmente grave in questo Paese, dove il tasso di natalità è eccezionalmente basso e dove il numero di persone tra i 20 e 64 anni si sta contraendo rispetto alla popolazione di più di 65 anni.

I risultati di varie inchieste evidenziano che i pensionati del Paese incontrano reali difficoltà.
Circa 1/3 accusa un peggioramento del tenore di vita e della qualità della vita dopo aver lasciato il lavoro. Soltanto 4 pensionati su 10 riferiscono un reddito sufficiente.
Le difficoltà finanziarie potrebbero contribuire a spiegare perché gli Italiani sono tra i pensionati meno attivi.
In più, il progressivo abbattimento delle pensioni pubbliche, rende necessario, per mantenere adeguato il tenore di vita, l’ investimento in forme che integrino la differenza tra l’ ultimo stipendio percepito e l’ importo della pensione.

In particolar modo per i giovani la pensione pubblica non arriverà a coprire più del 50% dell’ ultimo stipendio. I risultati delle varie inchieste evidenziano tuttavia segnali di cambiamento tra i giovani, che intendono iniziare la pianificazione attraverso strategie di investimento diversificate.

Gli esperti consigliano comunque di diluire nel tempo l’ investimento, costruendo la propria riserva di denaro con piccoli versamenti periodici su misura di durata almeno decennale.

Monica Dalla Montà
DP2 Dedicato Previdenza Persona

Se necessiti di ulteriori informazioni o un consulto completamente gratuito compila il modulo "cliccando" di seguito www.alessandrocesaro.it/pagine.asp?idp=112

Etichette:


Inserito da: Alessandro Cesaro, 10.11 | Link | 1 Commenti |

Assicurazione auto online, guida alle assicurazioni

Nella Guida all'assicurazione online ti spieghiamo tutto ciò che occorre sapere sui vari tipi di assicurazioni .

Dopo avere letto la Guida di Assicurazione auto online tutte le caratteristiche riguardanti l'Rc Auto ti saranno chiare, e sarai in grado di operare un confronto tra le tante offerte alternative che vengono messe a disposizione.

Qui di seguito ne riportiamo alcuni tipi di veloce consultazione e comprensione.

Assicurazione auto online

Assicurazione vita

Canali di distribuzione

Etichette:

sabato 21 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 21.38 | Link | 0 Commenti |

L’IPC è intervenuto sull'aumento delle tariffe Rc Auto

In Puglia l'Istituto Pugliese per il Consumo che raggruppa 15 associazioni ha lanciato un sondaggio, dove gli assicurati potranno riferire quanto le loro polizze auto sono aumentate nell'ultimo anno.

Questo sondaggio servirà all'Associazione dei Consumatori per dare informazioni sulle polizze Rc Auto, e sulle differenze di premio per la stessa assicurazione auto di responsabilità civile (RC auto), dove si possono riscontrare differenze di prezzo anche di centinaia di euro.

Ogni 6 mesi le compagnie assicuratrici dovranno comunicare all'Associazione le variazioni di prezzo sulle polizze e questo dovrebbe portare una maggiore trasparenza.

Inoltre, le compagnie assicurative non possono applicare il premio medio uniformemente ad ogni assicurato, anche perchè non tutti gli automobilisti anno lo stesso numero di sinistri e la stessa auto, senza contare poi il chilometraggio di percorrenza.

Per quello che riguarda le autovetture, gli elementi differenziati sono la potenza, la località di immatricolazione e i mezzi di sicurezza di cui dispone l'automobile.

Istituto Pugliese per il Consumo ha messo a disposizione un sito internet http://www.istitutopuglieseconsumo.it/ ed un numero verde 800.774330 al quale ci si può rivolgere per ulteriori informazioni riguardanti il tema.

Etichette:

venerdì 20 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 18.23 | Link | 0 Commenti |

Lodi dall'Unrae per L'Isvap

L'Unrae ( Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri ) ha apprezzatto le considerazioni dell'ISVAP, l'Istituto di vigilanza sulle assicurazioni, che ha espresso nella relazione annuale in merito alla necessita' che le tariffe RC auto debbano scendere nel 2008 per via dell'abbassamento del numero dei sinistri e a seguito dell'introduzione, nel 2007, del risarcimento diretto agli assicurati.



In questi termini si e' espresso Salvatore Pistola, presidente dell'Unrae, ass.ne delle Case automobilistiche estere operanti in Italia, rimarcando l'opportunita' che anche nel campo assicurativo si sviluppino con maggior decisione le formalita' legate all'utilizzo reale del veicolo e non solo al possesso. ''In un contesto critico per il settore per il continuo lievitare dei prezzi petroliferi, un segnale concreto in campo assicurativo favorirebbe un clima di maggior fiducia negli automobilisti''.

Etichette:

giovedì 19 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 13.41 | Link | 0 Commenti |

Rc Auto: troppo care in meridione

Il settore delle assicurazioni Rc auto in Italia risulta essere molto sbilanciato verso il meridione.

Le Responasbilità Civili auto al sud hanno premi troppo alti, mentre il Paese è complessivamente male assicurato per mancanza di cultura del rischio.

Le tariffe sono aumentate dal 2000 ad oggi di un 48% con premi che arrivano fino a 5 mila euro per un autovettura di piccola cilindrata, anche se avviene solo nel sud del paese.

Più contenuto, invece, l’aumento nelle regioni del nord italia, con un (+20,7%) ed in quelle centrali (+32,7%).

Sono alcuni dei dati che emergono da una ricerca sugli effetti che le innovazioni tecnologiche, come ESP, ABS, Air Bag, impianti satellitari, producono in ambito assicurativo, condotta da Antonio Coviello, docente di Marketing Assicurativo nella Seconda Università di Napoli e ricercatore presso l’Istituto di ricerche sulle attività terziarie (Irat) del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Napoli ovvero il (CNR).

Etichette:

mercoledì 18 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 17.31 | Link | 0 Commenti |

Sicurezza stradale

Questo video offre immagini riguardanti la sicurezza stradale, sulla fragilità dell'uomo, su come è facile perdere la vita, le riprese sono state effettuate per farci capire che è meglio non rischiare, anche quando guidiamo autovetture che sembrano indistruttibili e assicurazioni auto che coprono per decine di milioni di euro.

Guidate con prudenza, nel rispetto delle altre persone.


video

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 17.15 | Link | 0 Commenti |

Le considerazioni del presidente dell'Isvap Giannini

Il presidente dell'isvap in una conferenza sul mercato assicurativo Rc Auto italiano ha detto: va bene la liberalizzazione ma non c'è ancora stato un calo delle tariffe. Nel trimestre del 2008 gennaio, febbraio, marzo si registra un rallentamento nella raccolta premi che merita attenzione. In ogni caso a giudizio di Giannini, le condizioni perchè le tariffe scendano del 5% entro il 2008 sono mature.

Lusinghiere, in particolare, sono le prime risultanze dell'indennizzo diretto che ha comportato una riduzione nei tempi di liquidazione, dai 63 giorni di 6mesi fà ai 55 giorni di oggi, ed in una sostanziale diminuzione del costo medio dei sinistri -7,8%. Questo dato lascia di stucco. Poichè l'impotro totale dei risarcimenti è sostanzialmente rimasto invariato, la riduzione del costo medio dovrebbe essere stata accompagnata da un forte aumento nella frequenza dei sinistri, di cui però Giannini non ha detto nulla.

Il Presidente Giannini, ha concluso dicendo, che probabilmente ci sono delle forti speculazioni sulle Rc Auto perchè obbligatorie e il governo dovrà prendere le misure necessarie per arginare questo problema, perchè ormai affligge gli italiani da troppo tempo.

Etichette:

martedì 17 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 15.50 | Link | 0 Commenti |

Disdire e cambiare compagnia assicuratrice

Se siete interessati a richiedere alcuni preventivi, volete cambiare compagnia assicurativa per via dei premi troppo alti che pagate, se ritenete il servizio che vi viene offerto dalla vostra agenzia non all'altezza delle vostre aspettative, perchè la copertura che vi era stata promessa non è contemplata nel cotratto assicurativo e non ne potete più di essere presi in giro, consultate prima la guida tematica offerta gratuitamente da dove potrete mantenervi aggiornati sulle nuove offerte da parte delle compagnie assicuratrici online, sapere quali sono i canali di distribuzione e richiedere preventivi stando comodamente seduti a casa vostra.

Inoltre le guide di sono in grado di esaudire ogni vostra curiosità in tema di assicurazioni auto.

Assicurazione Casco

RC auto Classe di merito

Etichette:

domenica 15 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 18.27 | Link | 0 Commenti |

Arrestato falsario di assicurazioni auto

E' stato arrestato ieri in un operazione congiunta tra carabinieri e polizia municipale un uomo di 27 anni che si era rifugiato in un campo nomadi alla periferia di Bologna, il falsario era in possesso di ben 300 polizze assicurative false, di cui una parte già pronte e alcune decine di carte di circolazione rubate.

Il falsario è stato scoperto grazie alla segnalazione di uno straniero, dopo di chè, gli agenti della polizia in borghese si sono finti acquirenti, prendendo accordi con l'uomo per l'acquisto di alcune polizze assicurative. Questo ha permesso agli investigatori di cogliere l'individuo con le mani nel sacco al momento della consegna, stabilita il giorno precedente.

Le forze dell'ordine hanno dovuto faticare parecchio per arrestare il falsario, che si era barricato in un bagno del campo con l'aiuto e la complicità di una schiera di altre persone che contrastavano polizia e carabinieri per non consentire l'arresto.

Purtroppo per l'uomo non vi è stata via di scampo.

Etichette:

sabato 14 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 18.23 | Link | 0 Commenti |

In controtendenza alle previsioni, i sinistri aumentano

Il 73% circa dei sinistri avvenuti negli ultimi 12 mesi,cioè da quando e entrata in vigore la nuova legge sul risarcimento diretto, in pratica e la vostra compagnia a risarcivi il danno subito che poi si rivarrà sulla compagnia del responsabile, è stato liquidato con questo sistema.
L'anno scorso e stato registrato un aumento dei sinistri del 3,4%, passando dal 7,32% dell'anno 2006 al 7,55% a quello del 2007, in contro tendenza con le supposizioni degli analisti, infatti essi penavano che l'aumento dei carburanti e i rincari dei costi di gestione delle autovetture avrebbe fatto circolare meno veicoli con il conseguente abbassamento degli incidenti.
I dati sono contenuti in Ania Trends, la newsletter dell'Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici.

Etichette:

venerdì 13 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 17.02 | Link | 1 Commenti |

Nuovo sollecito al Governo da parte dell'Antitrust

Il presidente dell'Antitrust, Dott. A. Catricalà, ha riferito al Governo e al Parlamento in un comunicato, di essere scontento dei risultati per quanto riguarda le assicurazioni Rc Auto, prezzi troppo esosi, scarsa qualità dei servizi e bassa concorrenzialità la fanno ancora da padroni.

Per questi motivi a sollecitato per ulteriori interventi di semplificazione delle informazioni alla clientela, con modelli contrattuali standardizzati che separino chiaramente le coperture a maggiore diffusione dalle clausole di estensione delle garanzie.


Per l'antitrust va aumentata la trasparenza delle condizioni economiche, variazione del premio futuro nel caso in cui risultino o meno incidenti, cambiare il metodo di pagamento degli agenti assicurativi in commissioni corrisposte dagli utenti per i servizi resi, anziché dalle provvigioni delle compagnie che ingrassano le agenzie senza che essi abbiano il minimo interesse per i propri clienti.

Etichette:

giovedì 12 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 12.05 | Link | 0 Commenti |

ANIA lancia il progetto smANIAdisicurezza

Negli ultimi anni gli incidenti sono calati, ma e ancora alto il numero di infortunati gravi nel nostro paese, soprattutto tra i giovani, che la maggioranza delle volte per causa dell'alta velocità, degli alcolici e per uno strumento a loro ancora sconosciuto come l'auto, perdono la vita.


L'informazione sulla sicurezza stradale e divenuta una priorità, un mezzo per far conoscere ai ragazzi quali pericoli si incontrano alla guida e le cause che gli incidenti stradali possono causare.
Anche le assicurazioni corrono ai ripari con nuove polizze, dedicate ai Più giovani.


Per questo motivo la Fondazione per la Sicurezza Stradale ( Ania ) a dato il via ad un progetto denominato smANIAdisicurezza, raggiungibile dall'omonimo sito, per informare e sensibilizzare le fasce Più giovani su quale comportamento tenere al volante.


Il progetto smANIAdisicurezza si basa su strumenti che i ragazzi usano abitualmente, come forum online e blog, oltre a originali applicazioni interattive, per comunicare un messaggio essenziale: sulle strade i pericoli sono tanti, e solo con un’adeguata presa di coscienza e una guida responsabile si possono evitare spiacevoli conseguenze.

Etichette:

mercoledì 11 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 18.22 | Link | 0 Commenti |

Direct Line al primo posto

Nell'anno 2007 la compagnia con il miglior fatturato e stata la scozzese Direct Line del gruppo Royal Bank of Scotland che e stato di 264 milioni di euro, surclassando il fatturato dell' anno precedente di 218 milioni. Ancora meglio sta facendo nel primo trimestre di quest'anno con un incremento del 8,4% ed un milione di richieste di preventivi.

La compagnia con questi numeri raggiunge in pochi anni il primo posto nella classifica delle compagnie di assicurazioni auto dirette superando tutti i concorrenti del mercato italiano consentendole di superare il 25 per cento di quota del mercato diretto.

Anche le altre concorrenti dirette del gruppo Royal Bank of Scotland hanno registrato un trend positivo, con un aumento del fatturato per un totale di 981 milioni di euro nel 2007, dando la riprova che le assicurazioni auto online non sono in deficit nei confronti delle agenzie assicurative classiche, anzi offrono un servizio di ottima qualità a prezzi concorrenziali.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 00.13 | Link | 1 Commenti |

Un nuovo vantaggio, anche assicurativo

Arriva sul mercato un nuovo strumento elettronico di Magneti Marelli chiamato, "scatola telematica" , questo efficace mezzo, potrà essere installato a bordo delle autovetture, nuove o vecchie, per offrire dati in tempo reale sulla situazione del traffico o del tempo in modo intelligente, oppure lanciare un sos di soccorso nel momento in cui l'auto dovesse trovarsi coinvolta in un incidente, o Più semplicemente avervi lasciato in panne.
Non solo, essa sarà in grado di rilevare e registrare la posizione in caso di furto, o lanciare l'allarme in caso di incendio.
La scatola vi farà sapere in anticipo quali strade sono bloccate dal traffico per evitare le code, oppure darà un avviso di avere massima prudenza per la situazione del tempo, ad esempio: forti piogge, ghiaccio, neve, ecc.
I vantaggi saranno molti, sia dal punto di vista della sicurezza in caso di necessità, sia dal punto di vista dell’offerta assicurativa migliore, riguardante incidenti e furti. Argomento che si traduce per il cliente in un minor costo del canone assicurativo.

Etichette:

lunedì 9 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 11.39 | Link | 3 Commenti |

Come mai le Rc Auto non diminuiscono?

Quali sono le ragioni per cui le assicurazioni auto non diminuiscono?
Alcuni giorni or sono, l'amministratore delegato di autostrade per l'italia, Giovanni Castellucci, ha rilasciato in una nota che il tasso di mortalità sulla rete autostradale e diminuito del 70%, questo dato ci ha consentito di passare con 2 anni di anticipo l'obiettivo posto dall'Unione Europea, cioè quello di diminuire entro il 2010 gli incidenti del 60%.
E' qui che la domanda sorge spontanea?
Se le Compagnie assicuratrici ci rimborsano i danni dei sinistri, in primis quelli più gravi, e se gli incidenti mortali sono scesi del 70% su tutta la rete autostradale italiana, come mai le Assicurazioni non diminuiscono le tariffe Rc Auto?


CONTRIBUISCI al nostro blog!

Hai da pubblicare un tuo articolo?

Vuoi raccontarci la tua esperienza?

Vuoi segnalarci un servizio interessante?

Contatta Assicurazione auto online


Etichette:

domenica 8 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 00.24 | Link | 0 Commenti |

Scoperti altri due casi di falso assicurativo

Un altro caso di assicurazione fasulla è stato scoperto dagli agenti della Polizia municipale di Bra durante un posto di blocco per controlli nella zona a traffico limitato in via Vittorio Emanuele. Infatti quando i polizziotti hanno intimato l'alt alla Fiat Punto condotta da H.E., un trentunenne di originario dell'Albania residente nella zona, che circolava abusivamente per la via. I poliziotti municipali si sono subito insospettiti alla vista del contrassegno assicurativo che dopo un controllo piu dettagliato è emerso che l'autovettura era priva della polizza Rc Auto, con un tagliando risultato falso, probabilmente scannerizzato. I vigili hanno quindi sequestrato sia l'auto che il contrassegno fasullo avviando una procedura di denuncia alla Procura della Repubblica di Alba a carico di H.E. per falso assicurativo e circolazione senza assicurazione. Durante un altro posto di blocco in Via Orti, invece, un altra unità della Polizia municipale braidese ha sequestrato una Nissan Primera, al volante vi era L.C., cinquantunenne braidese, dato che l'assicurazione dell'uomo era scaduta da quasi diciotto mesi. Oltre al fermo dellauto è stata contestata la violazione al Codice della strada.
venerdì 6 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 21.53 | Link | 0 Commenti |

Come conservare la classe di merito

In caso di contratto stipulato nella forma tariffaria Bonus/Malus l'Assicurato può usufruire, per l'assicurazione di un nuovo veicolo, della classe di merito già maturata a condizione che il nuovo veicolo sia intestato al medesimo proprietario o tuttalpiù al coniuge o, in caso di società di persone, ad una o più delle persone che la compongono e viceversa. La classe di merito può essere conservata anche nei casi di documentata vendita, distruzione, rottamazione, esportazione definitiva, consegna in conto vendita, definitiva cessazione della circolazione del veicolo, furto o rapina, nel caso di passaggio di proprietà da una pluralità di intestatari ad uno solo di essi. L'utilizzatore di un contratto di leasing o di noleggio a lungo termine, per intenderci, non inferiore a 12 mesi, può usufruire, per l'assicurazione di un nuovo veicolo, della classe di merito già maturata purché dimostri l'effettiva utilizzazione del veicolo.

Etichette:

giovedì 5 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 13.39 | Link | 0 Commenti |

La Polizza "VIVIFUTURO" di Generali Assicurazioni

La polizza "VIVIFUTURO" lanciata da Generali Assicurazioni e dedicata alle persone con un’età compresa tra i 50 e i 70, questa polizza offre la possibilità di combinare, grazie ad un progetto integrato e flessibile composto da due moduli, dalla protezione della salute alla gestione e tutela dei risparmi decidendo la tipologia e il valore delle singole garanzie.

Questa innovativa polizza si divide principalmente in due moduli.

Il Modulo Protezione & Assistenza, che offre una gamma completa di coperture e servizi di assistenza come:
Protezione Salute può garantire il rimborso delle spese chirurgiche e ospedaliere, check-up di controllo e prevenzione, indennità giornaliere, ecc.;
Protezione Persona copre i casi di invalidità, morte, non autosufficienza e altro ancora;
Protezione Autonomia garantisce una rendita vitalizia in caso di perdita dell’autosufficienza.

E Il Modulo Gestione & Tutela che offre due diverse formule di investimento per la gestione dei tuoi risparmi e una formula di tutela della persona come:
Gestione Assicurativa per difendere e far crescere il capitale, gestire disponibilità future e finanziare il Modulo Protezione & Assistenza;
Gestione Assicurativa Immobiliare per investire in modo efficace nei mercati collegati al settore immobiliare;
Tutela e Serenità offre, in caso di premorienza, una tutela economica per tuoi cari.

VIVIFUTURO ti permette anche di avere sotto controllo il tuo progetto assicurativo attraverso una reportistica completa e trasparente.

Inserito da: Cristiano, 13.17 | Link | 0 Commenti |

Guida alle assicurazioni vita

Come tutti sappiamo le polizze vita si sono negli ultimi anni affermate come una forma di risparmio/investimento sempre più diffusa nel nostro paese, anche a seguito dell'assottigliarsi dei tassi di rendimento dei Titoli di Stato e delle imprevedibili oscillazioni del mercato azionario che non hanno mai ispirato piena fiducia al piccolo e medio risparmiatore nazionale. Di fronte alla costante e accelerata evoluzione del mercato finanziario, in particolare per quanto riguarda il nuovo scenario del trade on line, il settore delle polizze vita non ha tardato ad adeguarsi con l'evoluzione dei prodotti tradizionali o creandone di nuovi in linea con le esigenze/richieste dei potenziali investitori.

Ecco allora una guida per un approccio più consapevole al variegato mondo delle polizze vita e delle possibilità di stipula con varie compagnie di assicurazioni.

Etichette:

mercoledì 4 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 14.43 | Link | 0 Commenti |

Detrazione fiscale dei premi assicurativi

Vediamo in quali termini e possibile detrarre le tasse relative ai premi delle polizze vita o infortunio. Per i contratti stipulati o rinnovati fino al 31 dicembre del 2000, i premi per le assicurazioni sulla vita e contro gli infortuni, anche se versati all'estero o a compagnie estere, rientrano nel diritto, da parte del contraente della polizza, di usufruire della detrazione fiscale relativa ai premi d'assicurazione. Più in particolare, la detrazione relativa ai premi versati per l'assicurazione sulla vita è ammessa a patto che il contratto abbia una durata non inferiore a 5 anni e non consenta la concessione di prestiti nel periodo di durata minima. (Importo massimo detraibile 1.291,14).

Per maggiori informazione chiedete alla vostra compagnia di assicurazioni, per legge sono costretti a darvi il modulo, il conteggio per la detrazione fiscale e tutte le informazioni necessarie.

Etichette:


Inserito da: Cristiano, 14.24 | Link | 0 Commenti |

Rc Auto: attenzione alla SIAC assicurazioni

La compagnia di assicurazioni SIAC per la responsabilità civile non e piu autorizzata o comunque abilitata all'esercizio dell'attività assicurativa Rc auto nel territorio italiano.
L'ISVAP con questo avviso cerca di mettere al riparo eventuali contraenti, ribadendo che la stipula di polizze recanti questa intestazione comporterebbe per i contraenti l'insussistenza della copertura obbligatoria Rc auto.
La precisazione arriva dopo che all'istituto di vigilanza sulle assicurazioni private sono arrivate segnalazioni circa il rilascio di garanzie per l'assicurazione della responsabilità civile auto con contrassegno recante l'intestazione Siac Assicurazioni Spa. L'isvap fa presente che la suddetta società è stata posta in liquidazione coatta amministrativa.
L'Istituto, si legge in una nota, richiama pertanto l'attenzione degli utenti e degli intermediari sulla circostanza che l'eventuale stipula di polizze recanti l'intestazione sopra indicata comporterebbe per i contraenti l'insussistenza della copertura obbligatoria Rc auto e per gli intermediari lo svolgimento di un'attività non consentita dalle vigenti disposizioni normative.
L'Isvap raccomanda quindi "di verificare preventivamente che i contratti da sottoscrivere siano emessi da imprese regolarmente autorizzate allo svolgimento dell'attività assicurativa.
L'istituto era stato bandito dal anno 1998 ma sono state fermate auto che arrecavano il tagliano di questa compagnia, da qui il nuovo annuncio dell'ISVAP.
martedì 3 giugno 2008
Inserito da: Cristiano, 12.37 | Link | 0 Commenti |