Associazioni e Isvap per la prima volta insieme

Secondo la relazione annuale del presidente dell' ISVAP e il numero uno dell' Istituto di Vigilanza le tariffe delle polizze RCA andrebbero diminuite del 5% entro la fine dell'anno.

Ci si chiede come mai visto che l’Autorità di vigilanza, che conosce in dettaglio i bilanci, i costi e i ricavi delle società di assicurazione, chiede un abbassamento di almeno il 5%, nessuna compagnia abbia ancora attuato la riduzione.

Il presidente del Movimento Difesa del Cittadino, Antonio Longo, chiede all'Isvap di essere più convincente aprendo istruttorie come quella che portò alla multa di 700 miliardi di lire di sanzioni per accordo di cartello, in caso di risposta negativa da parte delle assicurazioni. Anche l' Adiconsum registra un consistente aumento nei profitti delle compagnie ma che non corrisponde a una riduzione sostanziale delle tariffe.

Adiconsum: La riforma del risarcimento diretto consente alle imprese una sostanziale riduzione dei costi, oltre ad una riduzione dei tempi di risarcimento a favore degli assicurati” Per l’associazione c’è dunque “lo spazio concreto per una riduzione del 10% delle tariffe”.
Cresce la consapevolezza ma non l’effettiva tutela dei diritti dei cittadini, con una conseguente impennata dei reclami giunti nell’ultimo anno all’Isvap abbinata all’immutabilità dei comportamenti delle Compagnie sanzionate. Per questo è necessario un urgente intervento del Governo, del Parlamento e della stessa Autorità.

Post a comment

Comparameglio.it confronta 18 Assicurazioni Auto