La procedura di conciliazione

Dal 1° Luglio 2004 gli assicurati che hanno subito un danno da circolazione potranno avvalersi di una nuova procedura di conciliazione per risolvere eventuali problemi insorti con l’assicuratore, grazie all’accordo raggiunto tra l’Ania e alcune Associazioni di Consumatori.
L'Adiconsum spiega che procedura di Conciliazione può essere avviata per i danni entro i 15.000 euro quando:
siano sorte divergenze in merito alla gestione del sinistro (ad esempio sull’entità del risarcimento, sui tempi di liquidazione o sull’attribuzione della responsabilità); se
non si sia ricevuta alcuna risposta dall’assicuratore dopo la richiesta di risarcimento del danno.
Trascorsi 30 giorni da un reclamo o da una richiesta di intervento inviata all’assicuratore, l’assicurato può rivolgersi ad una Associazione dei Consumatori che ha aderito all’accordo per richiedere una assistenza. L’associazione entra in contatto con l’assicuratore aprendo un confronto verbale sulla questione sollevata. A questo punto possono verificarsi due possibilità:
associazione ed assicuratore trovano insieme una soluzione del problema senza dar corso ad ulteriori attività;
viene formalizzata la richiesta di attivazione della procedura di Conciliazione ed entro 30 giorni dalla presentazione della richiesta di Conciliazione l’assicuratore e l’associazione, viste le documentazioni prodotte e le motivazioni addotte, nel corso di una riunione formale procedono alla stesura di un verbale di accordo da sottoporre al Consumatore.
Il risultato raggiunto dalla commissione di Conciliazione è impegnativo per l’impresa assicuratrice ma può essere respinto dal Consumatore. In caso di disaccordo il Consumatore è libero di agire secondo le proprie convinzioni.
Le associazioni di consumatori che hanno aderito all’accordo sono Acu, Adiconsum, Adoc, Altroconsumo, Centro Tutela Consumatori Utenti, Federconsumatori, Lega Consumatori.

Etichette:

domenica 25 maggio 2008
Inserito da: Cristiano, 18.47

0 Commenti:

Aggiungi un commento