Scoperti falsari assicurativi a Macerata

Con uno scanner da pochi euro venivano copiati documenti originali di vetture lasciate in un'officina a cui venivano poi cambiati i dati. Un sistema semplice, che quattro maceratesi avevano messo in pratica per falsificare i tagliandi delle assicurazioni per l’auto. Le indagini hanno portato alla luce che un uomo di Corridonia aveva distribuito nella zona di Macerata decine di tagliandi falsi. La scusa era sempre quella: un amico assicuratore.
Nei suoi traffici il corridoniano aveva l’appoggio di un complice, che scannerizzava i documenti originali, e di un paio di officine, che prendevano le polizze dalle auto dei clienti e le facevano riprodurre; con il computer poi bastava un piccolo ritocco alle generalità per preparare un finto tagliando assicurativo.
Nel corso di queste indagini, però, la polizia municipale ha scoperto una città di falsari. In pochi mesi sono stati sequestrati documenti contraffatti di ogni genere, dalle patenti alle revisioni. Le patenti sono in mano soprattutto ad albanesi e macedoni, che vengono denunciati per il reato di guida senza la licenza. Gli altri tipi di documenti taroccati invece li hanno praticamente tutti, artigiani, imprenditori, professionisti.
../../canali_distribuzione_assicurativi.aspx

Etichette:

mercoledì 7 maggio 2008
Inserito da: Cristiano, 11.12

0 Commenti:

Aggiungi un commento